Ritorna alla Homepage
   
Tradizione, Esperienza, Passione per il miglior risultato   

Merhavia
Catalogo mondiale delle Varietà di Olivo
Scaricato da WWW.FRANTOIO-BO.IT
Tratto dal testo CATALOGO MONDIALE DELLE VARIETÀ DI OLIVO
Per gentile concessione del Consiglio Oleicolo Internazionale IOOC Tutti i diritti riservati.
© 2000 Consiglio Oleicolo Internazionale – Madrid (Spain) – email: iooc@internationaloliveoil.org
CULTIVAR: Merhavia
SINONIMI:
ORIGINE: Nella valle di Israele (IL), nel villaggio di Merhavia
DIFFUSIONE: Specialmente nella valle continentale
USO: Da tavola
Cultivar di probabile origine italiana.
Reperita nella valle centrale di Israele presso il villaggio da cui prende il nome. E' coltivata solo in zone irrigue. Diffusa nella zona calda della valle centrale e nella pianura costiera.
Il suo areale di coltivazione è andato diminuendo drasticamente negli ultimi 30 anni dovuto alla qualità della cultivar stessa che è inferiore alle varietà diffuse nel paese negli ultimi anni. Varietà mediamente rustica. Ha mostrato valori di rizogenesi medi.
L'entrata in produzione è media così come l'epoca di fioritura. E' parzialmente autocompatibile, con un percentuale dell'aborto ovarico media. I frutti si utilizzano esclusivamente come olive da tavola in verde e si preparano alla spagnola.
Hanno una maturazione molto precoce e sono i primi ad essere raccolti. Il contenuto in olio è molto basso (9%). A maturazione completa la drupa risulta molto morbida.
La resistenza al distacco del frutto è media. E' necessario un diradamento per poter garantire la pezzatura regolare dei frutti. Il fenomeno dell'alternanza è limitato ed è facilmente controllabile con le pratiche agronomiche.
La produttività è elevata e costante, ma la qualità del prodotto è medio-bassa. Il distacco della polpa dal nocciolo risulta difficile. La non uniformità dei frutti è il maggior inconveniente commerciale di questa cultivar.
E' resistente al cicloconio e sensibile alla mosca.
Vigoria elevata
Portamento espanso
Densità della chioma media
Lunghezza elevata
Numero di fiori/infiorescenza medio
Forma elittico-lanceolata
Lunghezza media
Larghezza media
Curvatura longitudinale della lamina piana
Peso elevato
Forma allungata
Simmetria asimmetrico
Posizione del diametro trasversale massimo del frutto rispetto al peduncolo centrale
Apice rotondo
Base troncata
Umbone assente
Presenza di lenticelle rare
Dimensione delle lenticelle piccole
Peso elevato
Forma allungata
Simmetria asimmetrico
Posizione del diametro trasversale massimo del nocciolo rispetto all'inserzione apicale
Apice appuntito
Base appuntita
Superficie rugosa
Numero di solchi fibrovascolari medio
Terminazione dell'apice mucronato

   back Torna in alto            back Torna al menù             Scarica come RTF Scarica come RTF