Ritorna alla Homepage
   
Tradizione, Esperienza, Passione per il miglior risultato   


Ecco come i ''furbetti del frantoio'' ci rifilano il bluff dell''oro liquido

Visualizza le altre news

E'' una raffinata frode commerciale che vede coinvolti una decina di marchi - un paio molto noti - e che fa finire sulle nostre tavole ''olio extravergine di olive italiane'' che in realtà viene da lontano. Vi raccontiamo - sulla base di un''inchiesta che sta per chiudersi - come funziona questo business illegale, con quali guadagni per chi lo controlla e a quali prezzi per noi consumatori.

I boss internazionali dell''olio fanno incetta di miscele straniere a meno di 25 centesimi al chilo. Poi le trattano, le mescolano, le deodorano e le mettono sul mercato a prezzi ribassati, due/quattro euro al chilo, ma sempre con ricarichi importanti e con informazioni al cliente sostanzialmente false

La gran parte delle importazioni finisce in aziende olivicole della Liguria, della Toscana o del Pavese. E non va dimenticato il ''laboratorio Puglia'', terra di oliveti straordinari ma anche centro di grandi truffe internazionali, portate alla luce da indagini di qualche anno fa

I dati del mercato dell''olio contraffatto: su 700mila tonnellate di olio consumate, 470mila provengono da Paesi stranieri come Spagna, Grecia e Tunisia. Con un rincaro che supera il 1000%

leggi l''articolo:
http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/inchiesta-italiana/2011/12/22/news/agromafia_la_truffa_dell_olio-27042671/?ref=HREC2-6

repubblica.it, 20 Dicembre 2011